Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Con il DL n. 138/2011 il legislatore ha disposto la soppressione dell’esonero dall’emissione di scontrino o ricevuta fiscale relativamente alle operazioni effettuate dagli stabilimenti balneari. Alla luce della disciplina attualmente in vigore, le posizioni fiscali dei titolari degli stabilimenti balneari potranno essere verificate dall’Amministrazione finanziaria attraverso una documentazione fiscale, mentre in precedenza era necessaria una ricostruzione “a tavolino” dell’intero volume d’affari dei contribuenti.

In caso di ripetuta omissione dell’emissione dello scontrino o ricevuta fiscale, si rende applicabile la sanzione accessoria di cui all’art. 12, comma 2 del D.Lgs. 471/1997, per cui, qualora siano state contestate, nel corso di un quinquennio (che scade proprio quest’anno), quattro distinte violazioni dell’obbligo di emettere la ricevuta fiscale o lo scontrino fiscale, compiute in giorni diversi, è disposta la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività ovvero dell’esercizio dell’attività medesima per un periodo da tre giorni ad un mese.

Leggi la nota informativa