Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

I principali interventi del Decreto 193/2016 riguardano la soppressione di Equitalia, che verrebbe sostituita dall’Agenzia delle Entrate – Riscossione, l’introduzione di alcuni adempimenti Iva (spesometro trimestrale e comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche), l’istituzione di un credito d’imposta per adeguamento tecnologico legato ai nuovi obblighi di comunicazione Iva e ai soggetti che hanno esercitato l’opzione per la trasmissione telematica dei corrispettivi, l’abrogazione della comunicazione black list e degli Intrastat relativi agli acquisti di beni e servizi.

È, inoltre, prevista la modifica della disciplina dei depositi Iva e delle dichiarazioni integrative (e della gestione del credito derivante dalla rettifica a favore), nonché la rottamazione delle cartelle di pagamento e degli accertamenti esecutivi, e la riapertura dei termini della voluntary disclosure. Il Decreto è già in vigore, ma l’applicabilità delle specifiche disposizioni segue termini diversificati.

Leggi la nota informativa